“Lavoro dei minatori nelle miniere di San Giovanni, di Arenas e di Su Zurfuru, negli anni 60”
di Jean Pierre Benz

Le volate con centro sardo “tiravano bene”, cioè lo sfondo realizzato era generalmente buono: da 80 cm a 1 m sfondato, per 1.05 perforato.
Erano le più utilizzate a San Giovanni, soprattutto per volate corte di 1 metro e quasi esclusivamente in rocce che “tiravano” male: rocce fratturate e rocce elastiche che avevano la tendenza ad assorbire l’energia esplosiva in vibrazioni elastiche, invece di rompere; è il caso della calcite spatica e della dolomite spatica.